UFFICIO ANAGRAFE

COS'È:
La carta d'identità è un documento di riconoscimento che possono richiedere tutti i cittadini residenti.

E' rilasciata dal Sindaco del Comune di residenza, ma può essere rilasciata dal Comune nel quale un cittadino dimori temporaneamente, previa autorizzazione del Comune di residenza (tale autorizzazione è richiesta dal Comune di emissione del documento).
Per quanto riguarda i cittadini stranieri, la carta d'identità rilasciata ha validità sul solo territorio italiano.

DURATA:
a) Anni tre se è rilasciata ai minori di anni tre;
b) Anni cinque se rilasciata ai minori di età compresa fra i tre e i diciotto anni;
c) Anni dieci per i maggiori di età.
La carta d’identità deve riportare la firma del titolare che abbia già compiuto il dodicesimo anno di età, fatti salvi i casi di impossibilità a sottoscrivere.
Al fine del rilascio della carta d’identità ai minori di anni 18 che chiedono la validità per l’espatrio occorre la firma di entrambi i genitori per la dichiarazione di assenza di cause ostative all'espatrio. Se uno dei due genitori non vuole firmare o è irreperibile deve essere presentata l’autorizzazione del giudice tutelare, da richiedere presso il Tribunale.
Per coloro che sono titolari di carta d'identità scaduta dopo il 25.06.2008 e rilasciata per una durata di 5 anni con il timbro di proroga di altri 5 anni si precisa che molti paesi esteri non accettano il timbro di proroga della validità della carta d’identità.
Può essere rinnovata a partire dai 6 mesi antecedenti la scadenza (che è indicata sul retro del documento).

A COSA SERVE:
La carta d'identità serve principalmente all'identificazione del titolare; per questo motivo non si rinnova se variano lo stato civile o la residenza.

In concomitanza con il rilascio o il rinnovo della carta d’identità i cittadini maggiorenni residenti nel Comune di Acquanegra Cremonese possono esprimere la propria volontà sulla donazione di organi e tessuti.

COSA OCCORRE:
- Tre fotografie formato tessera identiche e recenti a capo scoperto (salvo per coloro la cui religione impone particolari copricapo).
- la carta d'identità scaduta (che viene ritirata).
Per il minore di anni quattordici l’uso della carta d’identità ai fini dell’espatrio nei Paesi consentiti, è subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci. E’ opportuno munirsi di un documento comprovante la titolarità della potestà sul minore, ad esempio un certificato di nascita riportante l’indicazione della paternità e maternità.
Se il minore non è accompagnato da un genitore è necessaria una dichiarazione, rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione, convalidata dalla Questura o dall’Autorità consolare, con indicato il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato.

DUPLICATO:
E' possibile ottenerlo solo in caso di smarrimento, furto o deterioramento.
Nel caso di smarrimento e furto e' necessario portare copia di denuncia presentata presso un Corpo di Polizia.
Nel caso di deterioramento e' necessario presentare il documento deteriorato.

COSTI:
· € 0,26 per diritti di segreteria;
· € 5,24 per diritto fisso (in caso di deterioramento o smarrimento e/o furto il costo di diritto fisso è pari a € 10,48).