Family card

L’Azienda Sociale del Cremonese, in collaborazione con le categorie economiche e l’Associazione Famiglie Numerose, promuove il progetto “FAMILY CARD” per dare un sostegno alle famiglie numerose.

L’iniziativa consiste nella distribuzione di una tessera nominativa alle famiglie residenti nei Comuni dell’Ambito Distrettuale di Cremonacon almeno tre figli a carico con la quale ottenere sconti di varia natura per l’acquisto di beni e servizi presso gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto.

La Family Card sarà una tessera gratuita emessa dall’Azienda Sociale del Cremonese che offre sconti ed agevolazioni alle famiglie numerose presso gli esercizi commerciali e gli operatori che aderiscono all'iniziativa.

Per maggiori informazioni e per scaricare la modulistica CLICCARE QUI.

Autocertificazione

Si rende noto che a far tempo dal 01/01/2012 le certificazioni rilasciate dal Comune in ordine a stati personali e fatti sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati; che conseguentemente nei rapporti dei cittadini con gli organi della pubblica amministrazione ed i gestori di pubblici servizi i detti certificati sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione o dell'atto di notorietà, come da modelli da scaricare da questo sito.

I residenti del Comune di Acquanegra Cremonese che desiderano visualizzare e stampare le proprie autocertificazioni precompilate sono invitati a contattare l'ufficio anagrafe per ricevere il codice utente e la password con le istruzioni per l'accesso a tale servizio on-line.

Moduli per autocertificazione

Indice di virtuosità: Acquanegra al 2° posto in provincia

Nei giorni scorsi Regione Lombardia ha pubblicato la prima graduatoria di tutti i comuni lombardi classificati in base ad un indice di virtuosità economico-finanziaria.

L’indice è stato calcolato sulla base dei conti consuntivi relativi al triennio 2006-2008 ed è composto da quattro macro-aree di analisi:

  • flessibilità di bilancio: la misurazione della flessibilità di bilancio, intesa come capacità di liberare risorse, avviene attraverso parametri volti a individuare la quantità o l'incidenza della spesa "rigida" o "non comprimibile" (che tipicamente corrisponde alla parte corrente del bilancio): quanto minore è l'incidenza di tale spesa, tanto maggiore sarà la disponibilità di risorse da destinare alle politiche
  • debito e sviluppo: l'analisi del livello di indebitamento permette di verificare la sostenibilità del bilancio di un ente nel medio periodo. Il ricorso al debito non è di per sé negativo, ma certamente richiede una gestione molto equilibrata, perché gli oneri finanziari producono effetti sui bilanci per un arco di tempo pluriennale e incidono sulla sostenibilità finanziaria di medio periodo, dovendo, inoltre, coniugarsi con l'obiettivo di sostenere lo sviluppo
  • capacità programmatoria: la capacità di effettuare una corretta programmazione finanziaria e di realizzare i progetti e le previsioni è un elemento che denota la virtuosità di un ente; in particolare l'attendibilità della programmazione potrà essere misurata in termini di competenza e di cassa, sia sul versante delle entrate che sul versante delle spese
  • autonomia finanziaria e capacità di riscossione: l'autonomia finanziaria è un altro parametro importante che deve riguardare sia la capacità di programmazione dell'Ente che la sua capacità effettiva di riscuotere quanto previsto e deciso.

Il Comune di Acquanegra Cremonese ha totalizzato un punteggio di 82,61, risultando al secondo posto tra tutti i comuni della provincia di Cremona, dopo Casaletto Vaprio, ed all’83° posto in Lombardia.

Considerato che lo stato del bilancio comunale è ulteriormente migliorato negli anni 2009 e 2010, è probabile che nelle prossime uscite dell’indice Acquanegra riesca a migliorare decisamente la propria posizione nella classifica lombarda.

Acquanegra primo comune riciclone della provincia

Acquanegra primo comune riciclone della Provincia di Cremona

E’ uscito nei giorni scorsi l’annuale rapporto di Legambiente che analizza i dati delle raccolte differenziate realizzate nel 2010.

I comuni italiani vengono classificati in base ad un indice di buona gestione che tiene conto non solo della percentuale di raccolta differenziata, ma anche di altri indicatori (in tutto sono 24) che servono per avere un quadro completo della bontà delle azioni messe in campo da un’amministrazione locale: recupero di materia, riduzione del quantitativo di rifiuti prodotti, sicurezza dello smaltimento, efficacia del servizio.

Ebbene, in base a questo indice, il Comune di Acquanegra, con un indice di 72,3,  risulta essere il migliore tra tutti i comuni della provincia di Cremona ed il 10° in tutta la Lombardia.

CLASSIFICA COMUNI LOMBARDI SOTTO I 10.000 ABITANTI

COMUNE

Pr

Abitanti

Indice

% RD

1   BONATE DI SOPRA

BG

8.802

78,86

77,6%

2   S.GIORGIO DI MANTOVA

MN

9.483

77,52

82,1%

3   PASSIRANO

BS

7.191

77,37

78,5%

4   TORRE BOLDONE

BG

8.334

76,97

82,3%

5   BELLUSCO

MB

7.217

76,15

76,1%

6   ROVERBELLA

MN

8.649

76,08

78,3%

7   VILLA DI SERIO

BG

6.608

74,26

79,0%

8   PIURO

SO

1.975

73,81

78,9%

9   MEDOLAGO

BG

2.388

73,13

71,1%

10 ACQUANEGRA CREMONESE

CR

1.327

72,29

76,6%

 

CLASSIFICA COMUNI PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE

Pr

Abitanti

Indice

% RD

1   ACQUANEGRA CREMONESE

CR

1.327

72,29

76,6%

2   RIPALTA ARPINA

CR

1.054

72,03

78,0%

3   GOMBITO

CR

653

72,03

75,2%

4   TORRICELLA DEL PIZZO

CR

693

70,66

76,7%

5   PIERANICA

CR

1.088

69,86

70,3%

6   SERGNANO

CR

3.511

69,57

73,3%

7   GRUMELLO CREMONESE

CR

1.949

68,19

73,0%

8   GENIVOLTA

CR

1.186

67,79

70,7%

9   CASALE CREMASCO

CR

1.855

67,79

70,1%

10 MARTIGNANA DI PO

CR

1.851

67,32

80,0%

Ottenuto contributo regionale per ambulatorio e sala civica

Il Comune di Acquanegra ha ottenuto un contributo a fondo perduto dalla Regione Lombardia di 199.870 € per il completamento della nuova Piazza delle Arti. Il progetto prevede la realizzazione di un nuovo ambulatorio al piano terreno con relativa sala d'attesa, la predisposizione di alcune stanze da destinare alle associzioni presenti sul territorio e la creazione, al primo piano, di una sala civica dalla capienza di 100 posti nonché di uno spazio con ampie vetrate che potrà essere utilizzato come biblioteca.

Il contributo coprirà il 50% della spesa totale.

Affidamento servizio distribuzione gas

Il Comune di Acquanegra Cremonese ha sottoscritto apposita convenzione con la Provincia di Cremonae altri Comuni del territorio provinciale, per la gestione in forma associata della procedura ad evidenza pubblica di affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale.

La Convenzione delega la Provincia di Cremona all'esercizio delle funzioni connesse alle attività propedeutiche e strumentali per l'affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale nei territori degli Enti sottoscrittori, compresa la gestione delle fasi di gara fino alla formale aggiudicazione, anche attraverso l'apporto di qualificati consulenti, autorizzandola ad operare in nome e per conto dei Comuni stessi.

Per visualizzare:

gli avvisi dii selezione dei consulenti, cliccare sul seguente link: http://www.provincia.cremona.it/servizi/appalti/index.php?pag=incarichi.php3

il bando di gara per l'affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale, cliccare sul seguente link:

http://www.provincia.cremona.it/servizi/appalti/

Una via a Giorgio Ambrosoli

Nel Comune di Acquanegra verrà dedicata una via a Giorgio Ambrosoli, l’avvocato assassinato nel luglio del 1979 da un sicario ingaggiato dal banchiere siciliano Michele Sindona.

La scelta compiuta dall’Amministrazione comunale di ricordare la figura di Giorgio Ambrosoli è motivata dall’alto esempio di dirittura morale e dal grande senso dello Stato dimostrato da questo “eroe borghese", la cui storia, mai come in questo momento di degrado etico ed istituzionale della vita politica italiana, merita di essere ricordata e rivalutata.

Ambrosoli era stato nominato commissario della Banca privata italiana, cuore dell'impero di Sindona, nel 1974. Era un professionista milanese, non molto in vista.
Chiamato a dipanare la matassa del crack Sindona, non fece sconti a nessuno, non si fece mai intimidire e completò il suo lavoro nonostante gli avvertimenti e le minacce. Il 25 febbraio del 1975, dopo aver completato la ricostruzione dello stato passivo della Banca privata, scrisse alla moglie: "A quarant'anni, di colpo, ho fatto politica e in nome dello Stato e non per un partito" perché la politica è anche coscienza civile, rispetto del diritto, difesa della libertà, lotta agli abusi. Ambrosoli non rinunciò a difendere questi valori dal pericoloso intreccio di affari e politica che si era formato nel nome di Sindona e per questo pagò con la vita.

Eccezionale riduzione dei rifiuti indifferenziati

Risultati eclatanti riguardo alla produzione di rifiuti secchi indifferenziati nel Comune di Acquanegra: dopo un mese di applicazione delle nuove modalità di raccolta degli RSU (rifiuti che vengono bruciati nel termo combustore di Cremona), la quantità prodotta si è dimezzata rispetto a quella dei mesi precedenti.

Ancora più marcata la riduzione se raffrontata allo stesso mese dello scorso anno: nel febbraio del 2009 erano stati raccolti 16.890 kg di RSU, più del triplo rispetto ai 5.620 kg raccolti nel febbraio appena trascorso.

Se questi numeri dovessero essere mantenuti anche nei rimanenti mesi dell’anno, la percentuale di raccolta differenziata schizzerebbe all’80%, cosa che farebbe diventare il Comune di Acquanegra uno dei primi comuni in Italia in tema di riciclo dei rifiuti.

“E’ un risultato importantissimo che ci riempie di grande soddisfazione – afferma il Sindaco Luciano Lanfredi – perché è molto difficile ottenere questi livelli di raccolta differenziata, molto più complicato rispetto ad esempio alla realizzazione di un’opera pubblica. In quel caso basta progettare, trovare i finanziamenti e costruire, mentre il risultato della raccolta differenziata dipende dai comportamenti quotidiani di tutti i cittadini che, oltre ad essere sensibilizzati, devono anche essere messi nelle condizioni per rendere agevole,  pratica e conveniente la raccolta separata dei vari materiali.

Evidentemente il sistema premiante che abbiamo individuato, che prevede che chi differenzia di più ha uno sconto che può arrivare fino al 20% della tariffa, funziona.

Fondamentale anche la presenza di una ditta seria incaricata di effettuare la raccolta dei rifiuti, come si è dimostrata essere ASPM Soresina, finalmente in grado di impartire agli addetti precise indicazioni  riguardo ai sacchi da non raccogliere se non conformi al nostro regolamento. Erano anni che stavamo aspettando una simile situazione dopo tutti i disservizi causati da Italia ’90.

Un ringraziamento particolare agli uffici comunali che hanno dovuto sobbarcarsi l’enorme lavoro della numerazione e della consegna di tutti i sacchi oltre alla raccolta delle numerose domande di riduzione presentate”.

Consegna buoni ai nuovi nati e Costituzione ai neo diciottenni

Sabato 6 febbraio alle 16.30, in occasione della Giornata per la Vita, presso la Villa  Comunale si terrà la cerimonia di consegna dei buoni di 250€ che l’amministrazione  Comunale assegna ad ogni bambino nato o adottato da famiglie residenti nel Comune.  A seguire incontro con i nuovi diciottenni a cui verrà consegnata una  copia dello Statuto Comunale e della Costituzione Italiana.